Come avviare una Start-Up e-commerce? 1… 2… 3… 4… 5… fatto!

Come avviare una Start-Up e-commerce? 1… 2… 3… 4… 5… fatto!

In un periodo in cui i costi fissi lievitano e le infrastrutture iniziazio ad avere una certa incidenza, molti decidono di investire nell’e-commerce, alleggerendo di molto la struttura del proprio business.

Ovviamente, una presenza solo sul web comporta pregi, ma anche difetti! E’ più difficile affermarsi vendendo i propri prodotti dietro ad un computer e viene a mancare il contatto umano che trasmette (o almeno dovrebbe) sicurezza e fiducia ai clienti.

Ma bando alle ciance… Come fare per aprire un e-Shop?

1. Ci serve un Sito Web

E’ necessario, in questo caso, affidarsi a dei professionisti del settore, ed il perché non è così scontato.

La vendita di qualunque prodotto si basa, oltre che sulla qualità, anche su di valori basilari che vengono trasmessi generalmente con un contatto umano. Questo lato va pertanto necessariamente integrato con uno studio del Brand, della Web e delle procedure di vendita che tendano a comunicare fiducia, trasparenza e sicurezza, caratteristiche non proprio tipiche del web!

Inoltre, impostare un software che gestisca in modo agevole la vendita online dei nostri prodotti è cosa da lasciare sicuramente ad un professionista.

2. Permessi

Come per ogni attività, un e-Shopper ha necessità di adempiere ad alcune pratiche burocratiche quali:

  • Apertura di una Partita Iva
  • Iscrizione in Camera di Commercio
  • Comunicazione l’inizio dell’attività
  • Apertura di un C/C Bancario (da collegare magari ad un servizio come PayPal.com)

3. Prodotti

Sembra banale, ma… cosa venderemo nel nostro e-Shop? Non tutti i prodotti sono adatti alla vendita, ma con un po’ di organizzazione (ed un creativo ingegno) saremo in grado di proporre prodotti particolari o prodotti comuni ma in modo alternativo.

C’è ad esempio chi si è organizzato per vendere perfino frutta e verdura online. L’avreste mai detto?

4. Logistica

Di pari passo con il punto precedente, è fondamentale organizzare una struttura logistica per la spedizione ed imballaggio dei propri prodotti. Sulla base di quello che vendete (e di dove lo vendete) sarà importante prendere accordi con spedizionieri affidabili ed economici per garantire al cliente di ricevere rapidamente, ed in perfetto stato, i prodotti acquistati.

5. Social e Web Marketing

Trattandosi di un e-Shop, dovremo dedicarci anche all’e-Marketing! AdWords, Social Media e chi più ne ha più ne metta, dovranno essere gestiti, aggiornati e mantenuti attivi in maniera davvero frequente, sia per farci conoscere che per amplificare la familiarità con il nostro nome da parte del pubblico (fattore fondamentale per la costruzione di una fiducia “virtuale”).

By |2016-12-09T18:29:53+00:0016 aprile 2013|How to..., Leadership|0 Comments

About the Author:

Esperto in Start-Up, Branding, Creazione e Sviluppo di Franchising. Founder, CEO e Executive Director in ReStore, impresa dedita allo sviluppo di start-up e franchising.

Leave A Comment