3 Ragioni per Mettersi in Proprio

3 Ragioni per Mettersi in Proprio

Cinquant’anni fa entrare alle Poste o avere un posto statale era una botta di fortuna, vent’anni fa ci si laureava con il sogno di avere un posto di rilievo in una grande azienda… oggi le cose sono decisamente cambiate.

Il lavoro dipendente non è più sicuro e molto spesso ci si ritrova a gestire una impresa al posto di un capo che ne raccoglie tutti i benefici, magari ritardando il pagamento della busta paga o non riconoscendo il sacrificio degli straordinari.

Proprio per questo, molte persone decidono di dimettersi, raccogliere i propri risparmi e la liquidazione (quando arriva) e di aprire una propria attività. Non è un segreto che la piccola impresa sta prendendo sempre più piede nel mercato italiano ed europeo, trasformandosi di fatto nel nuovo motore dell’economia moderna.

Ecco perché dovresti farci un pensierino anche tu:

1. L’alternativa non è più una certezza

È vero, ogni impresa ha una componente di rischio, ma il lavoro dipendente oggi non ne ha certo di meno. Sono molte le imprese che falliscono mandando a casa tutti i dipendenti, o che non riescono a pagare gli stipendi in tempo o, ancora, che devono ricorrere alla famigerata cassa integrazione.

Il lavoro dipendente, che ieri era una garanzia, oggi ha una altissima componente di rischio, rischio che peraltro non dipende da tue abilità o decisioni, ma da quelle di altri!

2. Lavori per te stesso e per il tuo futuro

Se sei un dipendente, qualcuno ha visto in te delle qualità valide e concrete che in questo momento, però, stai dedicando alla crescita di un business che non ti appartiene.

Usare le tue capacità per te stesso ti permetterà di investire nel tuo futuro, nelle tue idee e nella tua attività, permettendoti di raccogliere tu stesso i benefici del tuo lavoro… e probabilmente, se dovrai fare qualche ora di “straordinario”, ne verrà sicuramente la pena.

3. Puoi lavorare su ciò che ti piace

Quante volte hai pensato di cambiare lavoro? di dedicarti a qualcosa che ti piace davvero? Il lavoro “ruba” la maggior parte del tuo tempo e dedicarti a qualcosa di tuo, in un settore che ti appassiona, è il primo passo per migliorare la qualità della tua vita e per non sentire più addosso il forte peso del lavoro di tutti i giorni.

La passione verso il tuo lavoro rende il tuo lavoro una vera passione!

(foto: opensourceway | flickr)

By |2016-12-09T18:29:49+00:0018 luglio 2013|Start-Up|0 Comments

About the Author:

Esperto in Start-Up, Branding, Creazione e Sviluppo di Franchising. Founder, CEO e Executive Director in ReStore, impresa dedita allo sviluppo di start-up e franchising.

Leave A Comment