Come Impostare il Giusto Prezzo

Quando ci si affaccia in un nuovo mercato o si introduce un nuovo prodotto una delle domande che viene naturale porsi è: a che prezzo vendo?. Domanda alla quale bisogna rispondere dopo una attenta ed scrupolosa riflessione poiché attribuire il giusto prezzo ai nostri prodotti (o servizi) influenzerà notevolmente l’andamento dell’attività e ci permetterà di ottenere più (o meno) profitti.

Per riuscire a trovare il giusto equilibrio, perché di questo si tratta, dobbiamo toccare alcuni punti che, nel loro insieme, ci aiuteranno a prendere una decisione finale.

Il miglior prezzo non significa il più basso

Sfatiamo subito un mito piuttosto comune: vendere bene non vuol dire necessariamente farlo al prezzo più basso! Questo forse uno degli errori più diffusi che si commettono nella scelta di un prezzo di vendita. Certo, ci sono situazioni in cui il prezzo più basso risulta essere anche il migliore, ma questo è molto meno frequente di quanto si pensi.

Dai valore alla qualità

La qualità di un prodotto o di un servizio è un fattore da tenere in alta considerazione nel calcolo di un prezzo. Se ci impegniamo nel migliorare la qualità di ciò che proponiamo ma non gli attribuiamo un valore, e come non aver fatto nulla. Nel mercato la qualità è percepita anche dal prezzo.

Valuta i costi (tutti)

Nella valutazione di un prezzo dobbiamo ovviamente tenere presente i costi. Attenzione a considerarli tutti, perché molto spesso ci sono costi “invisibili” (costo opportunità, marketing, tempistiche ecc.) che a volte sfuggono al calcolo dei meno esperti e che poi potrebbero portare ad un bilancio finale negativo. In breve, non sempre se compriamo a 100 e rivendiamo a 120 c’è un reale guadagno, perché per vendere a 120 abbiamo attuato delle dinamiche per le quali abbiamo sostenuto altri costi.

Conosci la tua clientela

Anche nel prezzo c’è un po’ di marketing… Un prezzo eccessivamente alto allontana le persone e crea un senso di irraggiungibilità, cancellando il nostro Brand dalla mente del pubblico. Un prezzo troppo basso genera invece diffidenza e sospetto. Va bene essere competitivi, ma mai esagerare.

Il “troppo alto” o “troppo basso” però dipendono dal tipo di clientela a cui vuoi rivolgerti. Impara a conoscere il tuo pubblico e misura il prezzo anche in base al tuo target.

Dai un’occhio ai Competitors

Uno sguardo fuori bosogna pur darlo! Osservare il mercato correttamente ci fornisce un quadro generale e completo del rapporto medio qualità/prezzo, un’ottima base per stabilire una strategia di mercato, proporre offerte o scegliere i nostri prodotti di punta.

(foto: Simon Greig | Flickr)

By | 2016-12-09T18:29:47+00:00 20 settembre 2013|How to...|1 Comment

About the Author:

Esperto in Start-Up, Branding, Creazione e Sviluppo di Franchising. Founder, CEO e Executive Director in ReStore, impresa dedita allo sviluppo di start-up e franchising.

One Comment

  1. upnews.it 20 settembre 2013 at 13:52 - Reply

    Come Impostare il Giusto Prezzo

    Quando ci si affaccia in un nuovo mercato o si introduce un nuovo prodotto una delle domande che viene naturale porsi è: a che prezzo vendo?. Domanda alla quale bisogna rispondere dopo una attenta ed scrupolosa riflessione poiché attribuire il giusto p…

Leave A Comment