Intervista a Donald Trump

Intervista a Donald Trump

Vi riporto un’intervista di qualche giorno fa che Geoffrey James ha avuto via e.mail da uno dei BusinessMan più potenti e di successo nel mondo: Donald Trump.

Lei possiede probabilmente il “personal Brand” più riconoscibile nel mondo degli affari. Se Lei fosse agli inizi oggi, quali sarebbero i primi passi da intraprendere per creare il Suo Brand personale?

“Dove capire che un Brand richiede integrità ad ogni livello. Si deve impostare un alto livello dal primo giorno senza farlo scendere mai. Se iniziassi oggi avrei la stessa visione che ho sempre avuto, quella di creare un Brand di qualità “Gold”. Ogni sforzo rispecchierebbe questo atteggiamento.”

In “The Apprentice”, Lei è un mentore e valuta decine di entusiasti giovani imprenditori. Quali sono i punti di forza e di debolezza della prossima generazione?

“I loro punti di forza sono la loro ambizione e l’energia che impiegano nel fare tutto ciò che serve per completare un lavoro. Una debolezza generica potrebbe essere la mancanza di esperienza che è più evidente quando emergono determinati argomenti. La capacità di valutare una situazione e prendere la strada giusta è a volte un po’ carente. Tuttavia, c’è una forte concorrenza e quindi accadono di frequente reazioni troppo emotive . Nell’originale “Apprentice”, prima di “Celebrity Apprentice”, mi sono reso conto che chi ha partecipato era già un vincitore. Si tratta di un percorso difficile e la loro tenacia è da ammirare.”

Come può rileggere i primi eventi nella Sua vita adulta, quali esperienze o realizzazioni Le hanno portato più felicità?

“Sono rimasto molto soddisfatto per il successo della Trump Tower , che ha aperto nel 1983. E ‘il primo edificio con il mio nome. Non è stato facile, ma è oggi una delle principali attrazioni turistiche di New York e rimane un edificio simbolico. I miei figli mi hanno sempre portato grande felicità , e ne sono molto orgoglioso.”

Lei è molto noto come un maestro nel creare culture aziendali efficaci. Se si lanciasse in politica, come migliorerebbe la cultura del nostro governo?

“Il governo deve essere gestito come un business. Negoziare è un’abilità importante nel mondo degli affari e delle relazioni diplomatiche e abbiamo bisogno di persone con questa abilità. Inoltre, la leadership è fondamentale e credo che purtroppo non abbiamo i migliori leader. Le squadre sono importanti, ma ci deve essere una forte leadership. Come imprenditore, mi è facile applicare questo concetto anche al governo.”

Operai e dirigenti si lamentano spesso dello schifo che trovano sul posto di lavoro. Cosa sbaglia la maggior parte delle aziende e che Lei invece ha fatto in modo diverso?

“Io permetto alle persone di lavorare e pensare in modo indipendente. I miei dipendenti sanno il valore del marchio Trump e lavorano duramente per mantenere il “Gold standard” in tutto ciò che fanno. In realtà è piuttosto semplice se si trovano persone con la stessa mentalità lavorativa e siamo anche consapevoli di aver dato un buon esempio.

Inoltre non credo nelle lunghe e grandi riunioni. Ho sentito che alcune aziende fanno costantemente meeting e non credo che questo sia un uso efficiente del tempo e dell’energia. Io do fiducia ai miei collaboratori sapendo che sanno ciò che dovrebbero fare, senza ribadirlo al gruppo. Dando fiducia alle persone contribuirai notevolmente ad aumentare l’efficienza della tua azienda.”

(foto: Gage Skidmore | Wikimedia)

By |2016-12-09T18:29:41+00:003 febbraio 2014|Persone|0 Comments

About the Author:

Esperto in Start-Up, Branding, Creazione e Sviluppo di Franchising. Founder, CEO e Executive Director in ReStore, impresa dedita allo sviluppo di start-up e franchising.

Leave A Comment