5 Modi per Gestire Qualcuno che non ti Piace

Se gestisci un’attività, ti accorgerai ben presto (se non lo hai già fatto) che non tutte le persone che lavoreranno con te ti piaceranno e questo, se non hai esperienza, può diventare un problema.

Se non apprezzi la personalità di un tuo collaboratore e non sai come gestire la situazione, possono presentarsi dei problemi di non poco conto, problemi difficili da risolvere ma che si possono facilmente evitare prendendo le giuste precauzioni.

Tieni sempre di vista i ruoli

E’ importante mantenere sempre ben chiari i rispettivi ruoli, non per un discorso di superiorità o inferiorità (che in un’impresa portano a ben poco) ma per una questione di necessità, struttura e competenze. In ogni squadra sportiva c’è un allenatore, un capitano e molti giocatori con ruoli specifici, tutti accomunati dall’obiettivo comune, eppure non tutti tra loro sono grandi amici.

Non confondere un rapporto di lavoro con amicizia

Non devi necessariamente instaurare un rapporto di amicizia con  dipendenti e collaboratori. Un rapporto di lavoro è basato sulla cordialità, sul rispetto e sul comune interesse. Se non hai simpatia per un dipendente, non devi necessariamente andarci a cena fuori!

Concentrati sulle qualità lavorative

Professionalità, competenza e partecipazione sono i tre aspetti fondamentali di un collaboratore e sono quelli che incidono sulla produttività dell’impresa. Quando l’apporto di un membro del team è importante e fruttifero, poco importa se quella persona ci è poco simpatica.

Mantieni sempre un atteggiamento positivo

Cordialità, sempre e con chiunque. Come detto poc’anzi, la cordialità ti aiuta a mantenere un clima sereno e disteso all’interno dell’impresa. Quando poi si hanno obiettivi comuni (e magari condivisi) resta poco spazio tutto il resto. Mantieni sempre un atteggiamento imparziale e positivo con tutti, indipendentemente dalle tue simpatie o antipatie che, ove ci siano, non mai bene dare a vedere.

Non lasciare che le emozioni influenzino la tua leadership

C’è poco da fare, ogni impresa è basata sulla produttività e quindi sull’efficienza. Non lasciare che una simpatia o antipatia possano influenzare il tuo giudizio e la tua leadership. Per gestire un’impresa serve sempre un po’ di distacco e tanta razionalità.

(foto: Janis Lanka | Flickr)

By | 2016-12-09T18:29:39+00:00 3 aprile 2014|Leadership|0 Comments

About the Author:

Esperto in Start-Up, Branding, Creazione e Sviluppo di Franchising. Founder, CEO e Executive Director in ReStore, impresa dedita allo sviluppo di start-up e franchising.

Leave A Comment