Cosa NON Fare per Promuovere la Tua Start-Up

Ho scritto diversi post (e ce ne sono molti altri validi online) su come promuovere nel modo giusto la propria start-up, ma quali sono gli errori più comuni che si commettono per inesperienza?

Aspettare… ed aspettare…

Come dico spesso ai miei clienti, una buona start-up è come una splendida macchina. Puoi comprare la migliore, perfino una Ferrari, ma sei sempre tu a doverti mettere al volante e se prendi il primo palo… Proprio per questa paura, c’è chi la Ferrari non la fa uscire neppure dal garage!

Sembra sciocco, detto così, eppure è uno degli errori più frequenti e disastrosi. Chi si avvicina per la prima volta all’imprenditoria, tende a credere che basti alzare la serranda, sedersi dietro al bancone e …puff! una fila di clienti si formerà magicamente davanti alla vetrina.

Il lavoro di preparazione per il lancio di una start-up è un procedimento che non è conclusivo, ma preparatorio. E’ proprio quando questa preparazione termina che inizia il gioco, e per giocare bisogna agire.

Ci sono infiniti modi per creare visibilità, dai più classici ai più singolari. Hai solo l’imbarazzo della scelta. La cosa importante è fare!

Tutto o niente

Altro errore molto frequente, contenuto a volte (e fortunatamente) dalla mancanza di capitale, è quello di eccedere dal lato opposto. Capita che gli imprenditori, presi dall’euforia del lancio, si lancino a loro volta in pubblicità decisamente impegnative. Promuovere la tua start-up pensando a televisione, radio, riviste, autobus (e chi più ne ha più ne metta) il più delle volte si rivela uno scenografico suicidio imprenditoriale in grande stile.

E’ importante scegliere canali più appropriati che ci permettano di investire il giusto capitale in pubblicità. Internet spesso è la risorsa migliore ed offre un grande potenziale con moltissime possibilità di investimento, ha un bacino d’utenza praticamente infinito ed è sicuramente alla portata di tutti. Prova a cominciare da lì.

Blocco mentale 

Proprio perché in fase di start-up,  spesso gli imprenditori si sentono insicuri dei propri prodotti o, ancor peggio, dei propri servizi, finendo per piazzarsi sulla difensiva con ogni cliente. E’ sicuramente comprensibile che ci si senta insicuri, sopratutto a causa dell’inesperienza, ma ciò che arriva dall’altra parte non è certo un buon messaggio! Dobbiamo porci sempre in modo sicuro e determinato.

Un buon modo per risolvere il problema è quello di prepararsi, andando a studiare prodotti e servizi sopratutto dove ci sentiamo più insicuri, preparando magari prima un approccio standard ai clienti che ci possa far sembrare quanto più possibile a nostro agio.

Ricorda sempre: la paura si sbagliare è stupida e limitativa. Tutti coloro che lavorano sbagliano! Mettilo in conto e non aver paura di mostrare il tuo talento, potresti riuscire perfino a sorprendere te stesso.

(Foto: DavidMenting | Flickr)

By |2016-12-09T18:29:38+00:0024 giugno 2014|Marketing|0 Comments

About the Author:

Esperto in Start-Up, Branding, Creazione e Sviluppo di Franchising. Founder, CEO e Executive Director in ReStore, impresa dedita allo sviluppo di start-up e franchising.

Leave A Comment