5 Cose da sapere ora per non buttare altri soldi in pubblicità

Uno degli errori più comuni che ho visto fare a molti imprenditori alle prime armi è la gestione della “pubblicità” e della comunicazione della propria Start-Up.

La visibilità è fondamentale nel lancio di un’attività, ma molto spesso, non sapendo bene come muoversi, si finisce per spendere migliaia di euro in cose totalmente inutili. Io stesso, nelle mie prime esperienze imprenditoriali, mi solo lasciato ammaliare da fantomatici guru della comunicazione e da strategie magiche e costose che avrebbero lanciato il mio Brand nel firmamento dei Big.

Come fare allora per evitare di sperperare il tanto sudato capitale di avviamento, necessario a far crescere la nostra Start-Up? Ecco qualche dritta che ti farà risparmiare qualche soldino:

Budget dedicato: La prima cosa da fare è quella di stabilire un budget annuale dedicato per avere un punto di partenza su cui impostare una piccola strategia. Ma attenzione: ho detto “annuale”, quindi sono da escludere supermega-campagne spot che non ti porteranno da nessuna parte!

La comunicazione deve essere continuativa, costante e di lungo periodo. Suddividi il budget annuale in mini-budget mensili per capire meglio quanto hai a disposizione e usa quell’importo gradualmente durante il mese, seguendo la strategia a lungo termine che ti sei prefissato.

Sito Web: E’ spesso il miglior mezzo di comunicazione che hai a disposizione… Parla di te, di chi sei, di cosa fai e di come lo fai. Un buon sito web, evocativo ed accattivante, è il tuo miglior biglietto da visita ma, per svolgere la sua funzione, deve essere promosso. Non farlo, sarebbe come avere una magnifica auto… chiusa in garage!

Qui ci viene in aiuto AdWords, il servizio a pagamento di Google che ci aiuta ad indicizzare il nostro sito e ad essere più visibili nelle ricerche online. E’ sicuramente tra le prime cose da inserire nella tua strategia di comunicazione.

Social Media: Altro tassello importante è lo sfruttamento della visibilità che i Social possono darti. Se hai un pochino di dimestichezza con queste piattaforme, e l’autocontrollo necessario per resistere alla tentazione di pubblicare qualche gattino, i Social possono rivelarsi un mezzo di pubblicità molto efficace ed a buon mercato.

Investendo un po’ di tempo nello studio degli insights e del comportamento del vostro target (oltre a qualche euro nelle campagne a pagamento), potrete ottenere molta visibilità senza spendere una fortuna.

Carta Stampata e TV: Non montiamoci la testa… Carta Stampata e TV sono strumenti di comunicazione molto potenti e capillari, ma altrettanto costosi! Devi resistere alla tentazione di vedere il tuo Brand su Sky o sul Messaggero, se non vuoi buttare via migliaia di euro inutilmente.

Le campagne di comunicazione, per essere efficaci, devono essere durature. Non servirebbe a niente neppure comprare spazi pubblicitari per il derby più seguito della stagione, se poi non hai i soldi per mantenere lo stesso livello anche successivamente. Meglio lasciare questi strumenti tremendamente costosi alle multinazionali…

Monitoraggio: Trova un modo per quantificare (almeno indicativamente) il ritorno sull’investimento in comunicazione. Non parlo necessariamente in termini di denaro, ma anche di visibilità, solidità e soprattutto familiarità agli occhi dei tuoi potenziali clienti.

Ci vuole tempo… e tanto, per iniziare a capire se la campagna attuata sta dando i suoi frutti, quindi, ancora una volta, la regola d’oro è tenere un passo comodo e che possa permetterti di portare avanti a lungo la tua campagna di comunicazione.

By | 2017-04-06T09:14:15+00:00 6 aprile 2017|How to..., Start-Up|0 Comments

About the Author:

Esperto in Start-Up, Branding, Creazione e Sviluppo di Franchising. Founder, CEO e Executive Director in ReStore, impresa dedita allo sviluppo di start-up e franchising.

Leave A Comment