Win-To-Win: Perché devi iniziare ad usarlo da ora

Qualunque sia il mercato in cui lavori, qualunque sia la tua attività, che tu ti occupi di prodotti o servizi, ti sarai sicuramente trovato a stringere collaborazioni per ampliare la tua rete.

La collaborazione è la migliore arma possibile per far crescere qualunque tipo di business, per due semplici motivi:

  1. non è vincolante, come lo sarebbe una società;
  2. è capace di creare sinergie decisamente forti.

Ma… c’è sempre un ma… per far si che le cose girino nel verso giusto, bisogna essere capaci di impostare il tutto da subito seguendo una semplice ma fondamentale regola d’oro: il win-to-win.

In maniera quasi (fatemi dire “stupidamente”) innata, siamo tutti un po’ abituati ad intavolare ogni le nostre trattative con il fine ultimo di tutelare esclusivamente il nostro tornaconto personale, indipendentemente da quello che la controparte ha da guadagnare o perdere. Noi italiani poi siamo maestri in questo! Basta spuntare un prezzo migliore, un guadagno più alto o semplicemente ottenere quel quid in più rispetto alla controparte per farci sentire davvero soddisfatti e credere di aver concluso un buon affare… Niente di più sbagliato!

Quando stringi un accordo con quello che vuoi diventi un tuo partner, il modo migliore per ottenere un vero beneficio a lungo termine è quello di redigerlo secondo la regola del win-to-win, secondo cui un buon accordo va siglato solo se entrambe le parti ottengono un beneficio paritario.

In alcuni casi, per far si che la cosa funzioni, bisogna addirittura essere disposti a cedere terreno in favore dell’altro… Perché? Beh, le ragioni sono molteplici, ma le più importanti sono queste:

  • se equilibrato, l’accordo porterà vantaggi ad entrambi, ed il vantaggio è l’unica garanzia che hai per far sì che un partner svolga la sua parte al meglio;
  • concludere un accordo è dispendioso, in termini di tempo ma anche di denaro: definire una collaborazione che abbia lunga vita è il modo migliore che hai per farla fruttare;
  • se la controparte, curando i suoi interessi, sta curando anche i tuoi, è molto più difficile che cerchi di fregarti;
  • è uno dei pochissimi metodi per creare un circolo virtuoso all’interno di qualunque business.

Insomma, hai solo da guadagnarci.

La prossima volta che stai concludendo un accordo con qualcuno, ricordati di tutelare non solo i tuoi, ma anche gli interessi del tuo futuro partner.

By |2017-05-10T19:44:53+00:0010 maggio 2017|Franchising, How to..., Persone, Start-Up|0 Comments

About the Author:

Esperto in Start-Up, Branding, Creazione e Sviluppo di Franchising. Founder, CEO e Executive Director in ReStore, impresa dedita allo sviluppo di start-up e franchising.

Leave A Comment