La Pubblicità di McDonald’s che ha offeso l’Inghilterra

Venerdì 12 maggio scorso, McDonald’s ha lanciato il suo ultimo spot cercando di essere toccante e commovente, come spesso accade nelle sue campagne. Questa volta, però, la pubblicità è stata un fiasco totale indignando buona parte della popolazione inglese.

La storia raccontata è quella di un bambino che fruga tra i ricordi del padre (verosimilmente deceduto) e chiede alla madre di raccontargli di lui. La mamma elogia il papà in tante qualità diverse, ma il bimbo non si riconosce in nessuna di queste. Arrivati da McDonald’s però, il bimbo ordina lo stesso panino che ordinava sempre il suo papà… rendendolo così felice di quella somiglianza.

Ecco lo spot incriminato:

Oltre al terribile cattivo gusto, ci si chiede come sia possibile che McDonald’s sia caduta ingenuamente in un chiarissimo epic-fail.

Carenza di buon senso a parte, sarebbe bastato un piccolo studio per scoprire che 1 bambino su 29 ha subito la perdita di un genitore o di un parente molto stretto prima dei 16 anni e che quel bambino su 29 avrebbe potuto vivere qulla pubblicità come un piccolo grande trauma.

Rendendosi conto della gaffe, McDonald’s si è subito scusata: “Ci scusiamo per qualsiasi trauma possa aver causato questo spot. Non era affatto nostra intenzione”.

Sono curioso di vedere se ora Burger King ne approfitterà bacchettando il Competitor con una delle sue campagne ironiche…

By | 2017-05-24T11:56:08+00:00 24 maggio 2017|Attualità, Marketing|0 Comments

About the Author:

Esperto in Start-Up, Branding, Creazione e Sviluppo di Franchising. Founder, CEO e Executive Director in ReStore, impresa dedita allo sviluppo di start-up e franchising.

Leave A Comment